CHPQRaxW4AE_Sxz

L’essenza del Mediterraneo per Giovanna Bianchi Michiel

CHPwusKWgAAcqqs (1)

“La nostra terra era stata scelta dagli antichi romani come dai nostri avi veneziani per la sua fertilità e il dolce clima che l’ha sempre resa adatta alle coltivazione mediterranee della vite e dell’olivo. In primavera predomina il profumo di zagare delle piante dei limoni che decorano il porticato. A novembre si frangono le olive con il loro bouquet intenso ed elegante e profumi erbacei. A febbraio è pronto il nostro vino autoctono Vespaiolo con i suoi aromi di agrumati come il mandarino e il pompelmo. Tutto questo ci fa pensare che i nostri avi che vivevano a contatto con il Mediterraneo, qui si sentissero a casa.”